Ho trovato un modo bello di vivere, non voglio tornare indietro

2386

Dopo anni di pausa, ho iniziato a frequentare di nuovo la parrocchia, dove ho scoperto un Dio meraviglioso, che mi ama senza misura. Da allora nella mia vita sono avvenuti molti cambiamenti. Innanzitutto sono scomparse le ansie e le paure legate al mio temperamento.

Poi, una fede più viva mi ha cambiato il cuore: mi sento sorella di ogni persona, anche questa è una scoperta straordinaria. Adesso è raro che mi sfugga un giudizio sugli altri, perché mi sento legata ad ognuno anche quando non lo conosco. Dio è Padre di ciascuno, e noi fratelli fra noi.

Da subito ho avvertito il bisogno di aiutare gli altri: con la presenza, con una parola da dire, con gesti concreti. Credo di aver scoperto l’amore verso gli altri. Voglio narrare di un aspetto particolare a cui non avevo mai dato valore prima: ho scoperto di avere tanto superfluo in cose e tempo. Un giorno con mia figlia ho aperto l’armadio della camera ed ho constatato che potevo benissimo vestirmi per due anni senza comperare alcun capo. Perdere l’assillo del comprare e dare l’equivalente ogni mese mi ha procurato tanta felicità.

Spesso invitavo i familiari ad uscire per andare al ristorante; quest’esigenza non la sento più. Sto benissimo a casa mia, posso risparmiare quella somma e darle. E mi sento felice. Non ho perso l’occasione di uscire con mio marito, ma ho acquistato l’occasione di stare con lui, più in pace, più nell’essenziale.

Ogni mattina andavo a prendere il caffè al bar. Mi sono chiesta: posso fare meglio? Sì, ad esempio prendere il caffè in casa con i figli o da un’amica per farle un poco di compagnia. Tutto questo senza nulla togliere nulla ad alcuno, anzi dando di più!

Non voglio voltarmi indietro, riprendere la strada di prima. Io ho trovato un modo bello di vivere.

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO