Una Parola di vita “vissuta a due”

430

Volevo salutare alcune persone prima che ritornassero a casa dopo 12 giorni di cure termali… sapevo dove soggiornavano quindi, dopo la Messa del sabato mattina, sono andata a suonare al campanello del loro appartamento ma non le ho trovate.

Desideravo incontrarle e ringraziarle per la loro amicizia perciò ho deciso di ritornarci nuovamente più tardi… non mi andava di ritornare a casa quindi ho pensato, ricordandomi di quella frase di Papa Francesco: “L’amore fraterno può essere solo gratuito”, di andare a trovare una signora che partecipa insieme a me al gruppo della Parola di Vita che abitava lì vicino.

Questa signora ha passato e sta passando un periodo molto difficile ed era andata un po’ giù di corda e, anche se andava a Messa, sentiva un “buio” dentro di sé ed era arrabbiata con Dio… quell’amore gratuito che le ho portato ha fatto veramente un “miracolo”!

All’incontro ha condiviso la sua esperienza e mi ha detto che la mia visita – pensando a tutte le mie “difficoltà” e alla forza di viverle grazie alla fede in Gesù – le ha fatto veramente bene ed è stata la spinta per rialzarsi e ripartire! È stato veramente bello… da un piccolo gesto è nato qualcosa di veramente “grande”!

Tiziana

image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO