La sbarra si è alzata e … abbassata!

454

Il preambolo.
Qualche volta, nella corsetta settimanale che faccio a Macerata, incontro un
venditore ambulante del Senegal fuori dal Supermercato. Lo saluto con un “Salam
Aleikum” e lui, con un sorriso contagioso, ricambia felice come una pasqua;
a volte ci fermiamo anche un po’ a parlare … Insomma, non sarà proprio
un’amicizia, ma una conoscenza penso di sì.

La Frase (della Parola).
Dopo la meditazione, stamattina ho puntato sul “semplice” amare ogni prossimo che incontro.

Il Fatto.
Verso le 9.30, di corsa vado al Supermercato di Macerata per comprare i piselli da
fare a pranzo. Saluto all’entrata il mio “amico” venditore, così come
all’uscita; sto per prendere la scala mobile e lui mi chiede: “Hai
magnetizzato il gettone per uscire dal parcheggio?”. Mi ero dimenticato, così l’ho ringraziato, son tornato indietro alle casse, ho detto alla cassiera che era
stato il venditore ambulante a ricordamelo, ho comprato un accendino da lui
a mo’ di ringraziamento e mi sono diretto all’auto.
Sto per accendere l’auto quando mi accorgo che l’uscita è bloccata da … un
cliente che ha dimenticato di magnetizzare il gettone!
Non accendo l’auto e non mi metto in fila per non pressarlo (oltre a non
inquinare!). Quando arriva (un ultra-ottantenne, ad occhio e croce), mette
il gettone e poi si mette in auto; nel tempo che si prepara per partire, la
sbarra si è alzata e … abbassata! Uso il mio di gettone ed usciamo le due
macchine vicine!

Il Frutto.
La felicità del venditore ambulante e dell’ultra-ottantenne; l’immagine
positiva degli extra-comunitari; l’amicizia (o la conoscenza) fa sempre
comodo; e … tutto quello che ci volete vedere!!!!! 😉

Franco – Macerata

image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO