La “moltiplicazione dei pesci”

656

Come ogni settimana ci incontriamo in un gruppetto per andare in profondità nella vita della Parola e condividere i frutti e le fatiche del cercare di attuarla.
Al momento di tornare a casa, Rosetta, che ci ospitava, sapendo che in casa siamo tre fratelli, mi offre tre trote, fresche fresche, pescate al mattino dal figlio.
Uscendo con il dono (apprezzatissimo) tra le mani, subito un pensiero: “Sicuramente Teresina ne ha bisogno”. Le chiedo se le gradiva e lei: “Per me sarebbero proprio una provvidenza”, così gliele ho date.
Il giorno dopo suonano alla porta di casa mia: è un vicino che mi porta…. ben sei trote!

Annarosa

dal sito Focolari Lombardia Est

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO