Migranti: Comunicato stampa della Conferenza Episcopale Italiana

2133

I Vescovi italiani hanno diramato il 19 luglio 2018 la nota – “Migranti, dalla paura all’accoglienza” –  dopo i recenti fatti di cronaca che hanno suscitato polemiche sulle politiche rigurado l’immigrazione.

Con il nostro grazie alla Presidenza della CEI rilanciamo la nota della Conferenza episcopale italiana sull’accoglienza dei migranti. Desideriamo diffondere ma soprattutto continuare a tradurre in pratiche concrete il suo contenuto e proseguire l’impegno di tutto il Movimento dei Focolari in Italia e nel mondo, a vivere questa accoglienza diffusa e “capace di autentica fraternità”, senza “volgere lo sguardo altrove”.

Rosalba Poli e Andrea Goller (responsabili del Movimento dei Focolari in Italia)

Ecco il testo:

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali

Nota della Presidenza della Cei

Migranti, dalla paura all’accoglienza

Gli occhi sbarrati e lo sguardo vitreo di chi si vede sottratto in extremis all’abisso che ha inghiottito altre vite umane sono solo l’ultima immagine di una tragedia alla quale non ci è dato di assuefarci.

Ci sentiamo responsabili di questo esercito di poveri, vittime di guerre e fame, di deserti e torture. È la storia sofferta di uomini e donne e bambini che – mentre impedisce di chiudere frontiere e alzare barriere – ci chiede di osare la solidarietà, la giustizia e la pace.

Come Pastori della Chiesa non pretendiamo di offrire soluzioni a buon mercato. Rispetto a quanto accade non intendiamo, però, né volgere lo sguardo altrove, né far nostre parole sprezzanti e atteggiamenti aggressivi. Non possiamo lasciare che inquietudini e paure condizionino le nostre scelte, determino le nostre risposte, alimentino un clima di diffidenza e disprezzo, di rabbia e rifiuto.

Animati dal Vangelo di Gesù Cristo continuiamo a prestare la nostra voce a chi ne è privo. Camminiamo con le nostre comunità cristiane, coinvolgendoci in un’accoglienza diffusa e capace di autentica fraternità. Guardiamo con gratitudine a quanti – accanto e insieme a noi – con la loro disponibilità sono segno di compassione, lungimiranza e coraggio, costruttori di una cultura inclusiva, capace di proteggere, promuovere e integrare.

Avvertiamo in maniera inequivocabile che la via per salvare la nostra stessa umanità dalla volgarità e dall’imbarbarimento passa dall’impegno a custodire la vita. Ogni vita. A partire da quella più esposta, umiliata e calpestata.

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana

Roma, 19 luglio 2018

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA CEI Comunicato stampa 19 luglio 2018

image_pdfimage_print

1 commento

  1. Accolti e ospitati in strutture ecclesiastiche dismesse presenti in piccoli centri abitati. Senza lavoro, bighellonano tutto il giorno e finiscono per infastidire qualche residente. Non vedo accenni di evangelizzazione nei loro confronti. Sono diventati così numerosi che, per accoglierli nei vari centri, si rimandano in strada quelli assistiti da più anni.

LASCIA UN COMMENTO