Un sogno che si è realizzato: corso per operatori pastorali

1042
Centro di spiritualità di comunione "Vinea Mea" - Loppiano

Si è concluso il 21 luglio a Loppiano il primo corso per operatori pastorali promosso dal Movimento dei Focolari in Italia in sinergia con il Centro Evangelii Gaudium dell’Istituto Universitario Sophia. Qualcuno parlava di un sogno che si è realizzato, un qualcosa atteso da tempo che ha avuto una sua prima realizzazione. 

Rosalba Poli e Andrea Goller

L’ultima giornata è stata dedicata all’approfondimento dei 4 principi proposti da Papa Francesco nell’Evangelii gaudium  per orientare “…lo sviluppo della convivenza sociale e la costruzione di un popolo in cui le differenze si armonizzino all’interno di un progetto comune”(EG 221).

Una giornata ricchissima in cui, tramite comunicazioni, dialogo e laboratori, si è andati in profondità su questi principi che, ancora secondo Papa Francesco, se applicati  possono “rappresentare un’autentica via verso la pace all’interno di ciascuna nazione e nel mondo intero” (EG 221).

Alcuni partecipanti

Poi le conclusioni in cui sono venute fuori non solo delle impressioni, ma anche delle costatazioni su ciò che già si fa a livello dell’Opera di Maria (Movimento dei Focolari) con una pastorale che nasce dal Carisma dell’Unità, e dei suggerimenti, delle piste di azione per il futuro.

“Un primo regalo è la condivisione tra tutti che è stata molto alta, partendo dal patto di unità. La conversione pastorale parte da lì, non c’è una strategia, una tecnica, ma tutto parte dall’amore reciproco. E concretamente? Sono venute in luce tante sottolineature che hanno bisogno di diventare progetti, linee di azione, che il Carisma porta dentro nella pastorale. Facciamo la pastorale del Carisma senza saperlo. Sento che questo è un lavoro avviato.”.

“Il grande ribaltamento è capire cosa è la Chiesa in uscita: Gesù è già nell’altro, non devo portarlo io. Non si tratta tanto di “andare”  ma di “trovare” Dio negli altri” .

“Mi sono sentita una figlia, molto amata da tutti, figlia di ciascuno di voi. Scoprire Gesù nell’altro è un dono grande e questo mi provoca molto. C’è bisogno di questo tipo di formazione nella Chiesa”.

Lavori di gruppo

“Mi sono ritrovata in tutto ciò che è stato detto. Ho trovato una nuova chiave di lettura nel vivere il Carisma di Chiara Lubich nella parrocchia e nella diocesi con un cuore nuovo”.

 “Due esigenze per il futuro: bisogna rendere nota questa scuola e porgerla alla Chiesa con le forme adeguata”

Ora di tratta di andare avanti, con un progetto che avrà delle tappe ma che si manifesta ricco di prospettive per le risposte che il Carisma offre ma soprattutto perché il metodo è sicuro: la presenza di Gesù Maestro che illumina l’esperienza pastorale.

Altri articoli:

www.focolaritalia.it/2018/07/18/rifare-il-patto-educativo-alla-scuola-dellunico-maestro-avendo-come-modello-maria/

www.focolaritalia.it/2018/07/16/loppiano-corso-per-operatori-pastorali/

www.focolare.org/news/2018/07/27/operatori-pastorali/

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO