Chiamati ad un Amore più grande

1119

Ce l’abbiamo fatta! Proprio un anno fa, qui ad Assisi, al termine del primo incontro organizzato da Famiglie Nuove per persone che vivono la separazione, ci eravamo promessi di ritrovarci, almeno una volta all’anno, per continuare e rinsaldare l’esperienza di famiglia che avevamo vissuto insieme.

E così, dal 15 al 17 febbraio si è realizzato il desiderio di tanti con un secondo incontro, dal titolo impegnativo: Oltre la separazione chiamati ad un Amore + grande: “dare la vita per i propri amici”! (Gv. 15,13). La frase sintetizza bene l’esperienza che ci siamo riproposti di fare anzitutto tra noi, per poi portarla ciascuno nel proprio ambiente.

Erano presenti anche un buon numero di coppie che “camminano insieme” a queste persone ferite per testimoniare che anche le esperienze di separazione fanno parte della vita di famiglia e che portandole avanti insieme possono essere meno buie.

Questo convegno rappresenta una piccola, ma concreta risposta all’invito di Chiara Lubich che, con sguardo profetico, già negli anni ’60 sollecitava in particolare le famiglie a prendersi cura delle situazioni di difficoltà delle coppie, dei figli, degli abbandonati, vivendole “dal di dentro”, amando senza misura sull’esempio di Gesù nel suo abbandono in croce.

Il convegno di Assisi ha visto alternarsi momenti di riflessione proposti da alcuni relatori esperti di dinamiche psicologiche, spirituali e sociali legate alla separazione, momenti di scambio di esperienze e di condivisione del proprio vissuto, momenti di relax e di preghiera. Ogni pezzetto del programma sembrava però comporre un mosaico che a poco a poco si è svelato ha coinvolto e assorbito pienamente ciascun partecipante.

Così la gita a San Damiano ed alla Porziuncola o la veglia di preghiera, la serata danzante o le condivisioni nei gruppi sono stati pezzi di un unico disegno, rami di uno stesso albero che abbiamo saputo adornare con la nostra partecipazione attiva.

Ogni aspetto ha quindi contribuito a rendere viva e la speranza e la fiducia contenute nell’Amoris Laetitia di papa Francesco ed a farci sentire più vicina la presenza della Chiesa e dei suoi ministri, ma soprattutto la tenerezza di Dio.

Non è stato facile per nessuno provare a mettere da parte il proprio vissuto di dolore e fatica per fa spazio alle proposte e sollecitazioni dei relatori oppure per ascoltare la storia del vicino di sedia, ma ci abbiamo provato…e alla fine, salutandoci, ci sembrava di aver vissuto davvero una realtà di famiglia autentica che ci resterà nel cuore e da cui attingeremo per andare avanti, nel “dare la vita per i propri amici” partendo da chi ci vive accanto.

Rosalba e Andrea Ponta

Riquadro 1 – Gli esperti che sono intervenuti:

  • padre Marco Vianelli: “Dalla solitudine al dono di sé”
  • don Carlo Rocchetta: “La tenerezza di Dio balsamo di guarigione per i separati”
  • Rino e Rita Ventriglia: “Dalla ferita al perdono”
  • Padre Amedeo Ferrari: “Dall’amore ferito all’amore più grande”.

Riquadro 2 – I prossimi appuntamenti:

  • Trento – sui passi di Chiara – dal 17 al 19 maggio 2019 (per info: famiglienuoveitalia@gmail.com)
  • Benevento – settembre 2019 (in via di definizione)
  • Italia – febbraio 2020 (in via di definizione)
image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO