Insieme si vince

274

Nell’internato dove abito come studente ci eravamo divisi i compiti di come e quando pulire la cucina comune. Uno di noi, che non lo faceva mai, si giusti cava dicendo che aveva molto da studiare, e un giorno confidò a un altro studente che certi lavori non li faceva neanche in famiglia, gurarsi farli con degli estranei!

La cosa continuò per qualche settimana. Ma è amore anche aiutare il prossimo a responsabilizzarsi. Per cui una sera ci siamo seduti e insieme abbiamo parlato del fatto che avevamo dei doveri e che non era giusto che qualcuno lavorasse di più.

La reazione dell’interessato è stata violenta, anche perché si sentiva accusato. Ma abbiamo cercato di rassicurarlo, dicendoci pronti a fare sempre noi la sua parte…

Quella serata “nella verità” ci ha resi più fratelli. Da allora il nostro compagno non solo ha cominciato a lavare i piatti quando era il suo turno, ma spesso lo faceva anche quando sapeva che qualcuno aveva da preparare un esame. Insieme si vince.

(tratto da Il Vangelo del Giorno, Città Nuova, anno V, n.4, luglio-agosto 2019)

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO