Oltre al credere anche il sentire

225

Riceviamo da Giovanni, che ha lasciato questo messaggio nello spazio del nostro sito riservato alle esperienze sulla Parola di Vita,e volentieri condividiamo con tutti.

In tanti momenti della giornata mi chiedo che ci sto a fare, perchè esisto, chi me lo fa fare a a vivere o perchè essere positivo… La risposta mi viene da quella voce che mi penetra, avverto, sento e mi muove dentro. Mi dice che se esisto c’è un perché e devo esserne certo. Fatto sta che ogni giorno ho davanti un immenso territorio da scoprire e che tutto può dipendere da me, che quindi sono unico, l’unico che può intercettare questa realtà misteriosa finché non ci metto su mani. Sarò allora prezioso e indispensabile, mi domando.

Rassicurato della mia grandezza, come di quella di ognuno, avverto la forza per agire e reagire e che mi fa prendere possesso delle mie energie per intervenire su quanto mi si offre, su quanto la vita mi offre, a cominciare da quello che mia moglie si attende, il mio ingegno, il mio lavoro, il mio impegno, tutto ciò a cui sono chiamato e che si para innanzi…

A volte però sono io ad andarmi a cercare o a inventare il da farsi, quello che poi mi travolge con le sue urgenze e i nuovi progetti. Non sono allora un nulla, un niente, come qualcuno vuole farmi credere, ma sono un grumo di volontà e di risorse da sprigionare nel mondo dell’esistere. Poi però riscontro il limite che esiste nel mio operato… e viene da scoraggiarmi. Nel frattempo sento quella voce che mi rassicura e mi accompagna per farmi scoprire chi io sia, mentre mi dà la forza di mettermi ancora e di nuovo alla prova nella realtà, nella mia vita.

Allora contemplo, sento la mano, scorgo un volto di Qualcuno che mi fa grande e a cui familiarmente potrei dare un nome. Voce che continua a chiedermi cosa e chi me lo faccia fare. Insomma, perché? E l’unica risposta che sento è quella di ‘Amore’, che mi attraversa e che mi fa trattare le cose con amore. Amore di chi? Penso che se mi ama, vuol dire che mi sta pure aspettando. E il successivo dubbio viene superato da quella voce che mi si rivolge ancora per dirmi che sono importante e che tutto può dipendere dalla mia iniziativa.

Giovanni

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO