Un vaglia

2220

Ogni mese cerco di far quadrare il mio bilancio senza intaccare quel poco che ho da parte, ma ogni mese mi accorgo che la cosa diventa sempre più difficile. Tutto rincara e quello che entra a noi pensionati è sempre la stessa cifra.

Proprio una decina di giorni fa, facendo i vari conti, mi accorgo che la mia economia si è andata deteriorando ulteriormente. Ed ecco venirmi in aiuto una frase del Vangelo: «Cercate prima il Regno di Dio e la sua giustizia…». Ho cercato d’impostare la mia vita sul Vangelo, ci riesco o no non conta, Lui vede di certo i miei sforzi e la sua misericordia coprirà i miei tanti difetti e sbagli.

La fede che sempre chiedo non mi è venuta mai a mancare anche nei momenti più tristi e dolorosi della mia vita, ed è forse per questo che dopo due giorni mi arriva una raccomandata; vado alla Posta. È un vaglia del Ministero del Tesoro, per una cifra piuttosto considerevole, per arretrati di pensione non corrisposti! Ma ci può essere una risposta più grande di così al nostro credere all’amore di Dio?

Simona – Italia

Fonte: Il Vangelo del giorno n.8/ Agosto 2016, Città Nuova, p.21

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO