Mentre aspettavo il primo treno

2547
Condividi

Tradito dalle persone che amavo, avevo lasciato la mia famiglia andando a stare da solo. In forte depressione, ho provato varie volte a togliermi la vita. L’ultima, in una piccola stazione. Mentre aspettavo il primo treno per buttarmi sotto, una suora mi ha raggiunto sui binari e mi ha convinto a desistere.

Poi si è presa cura di me facendomi conoscere una comunità di recupero che mi ha accolto a braccia aperte; i primi tempi però ri utavo l’a- more che mi davano a causa dell’odio che portavo dentro di me. Anche se non volevo più saperne di Dio, uno di loro mi ha convinto a leggere la Bibbia.

Man mano la durezza del mio cuore si è sciolta e ho cominciato a credere. Sono passati alcuni anni e ho imparato a perdonare, ad amare il prossimo, a essere paziente… Ora ho riallacciato i rapporti anche con i miei familiari, ho un lavoro, una casa, mi sento sereno.

Nulla succede a caso… Grazie a Dio che mi ha fatto conoscere il suo immenso amore!

Carmelo – Italia

Fonte: Il Vangelo del giorno, Città Nuova, Febbraio 2016, p.152

image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO