Osservare

1711

Anni fa è nata una bella amicizia con un pittore di alto livello che frequentava spesso il mio convento. Il giorno in cui gli ho con dato di provare una “santa invidia” per chi sapeva usare il pennello, mi ha risposto semplicemente: «Ma tutti possono dipingere: basta imparare, e le tecniche si acquisiscono».

Ed io: «Non so tenere in mano la matita, figuriamoci il pennello!». «Se vuoi, io posso darti delle lezioni». Ho accettato la sfida. L’incontro con questo pittore è stato per me un dono di Dio: non solo mi ha insegnato a disegnare e a dipingere, ma la sua è stata anche una lezione di vita.

Lui mi ripeteva spesso: «Osserva molto, immagazzina più immagini che puoi nella tua mente, perché questo poi ti consentirà di esprimerti». L’osservazione mi ha aiutato anche nelle relazioni umane, nel mio ministero sacerdotale, nel quale non posso essere superficiale.

Se osservo gli oggetti, la natura, quando dipingo, non posso non essere attento al fratello che ho davanti quando mi apre il cuore.

Fra’ Giuseppe – Italia

Fonte: Il Vangelo del giorno, Aprile 2017, Città Nuova Editrice, pag. 151

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO