Essere in mezzo ad una faccenda complicata

1377

“A colui che ha sete darò gratuitamente acqua della fonte della vita” (Ap 21,6)

Febbraio 2018

Senza volerlo, mi sono trovata di dover mediare tra due parti in una questione delicata nel rapporto con un’istituzione, per trovare una soluzione in modo corretto e armonioso.

Mi pesava un po’ di essere in mezzo ad una faccenda complicata. Ma leggendo la Parola di Vita, ho capito che dovevo vivere nella ricerca sincera di Dio e della sua Parola affinché lui possa manifestare i suoi progetti. Ho pensato che devo mettere da parte l’egoismo e gli interessi personali, e farlo solo per amare.

Chiedo un appuntamento informale con il funzionario. Lui è un diplomatico, ma per il rapporto di amicizia fra di noi, ci siamo detti di essere sinceri e aperti nel dialogo prima di tutto, per trovare le possibilità e le fattibili soluzioni, senza fermarci di fronte alle inevitabili difficoltà.

È stato un dialogo profondo di vedute e conoscenza reciproca. Tutti due eravamo liberi e felici di poter essere portatori di luce l’uno per l’altro, ed insieme per gli altri.  Passo dopo passo siamo arrivati alle proposte concrete e realizzabili che sono state accettate da tutte le parti.

Ho sperimentato la verità della Parola di Vita: quell’acqua così viva e preziosa zampilla nel nostro cuore ogniqualvolta l’apriamo all’amore verso tutti.

Stella

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO