Siamo tutti fratelli

553

Punti di vista n. 59

Chiara Lubich, già nel 1946, quando i Focolari muovevano appena i primi passi, condivideva una prima idea ispiratrice: «Guardare tutte le creature come figlie dell’unico Padre».

E perciò «tendere costantemente e per abito preso alla fratellanza universale in un solo Padre: Dio». La fraternità è nel nostro Dna, ma dobbiamo scoprirla. Nel momento in cui ci riconosciamo fratelli gli uni degli altri, mettiamo le basi per una cittadinanza attiva, siamo gente che vive una socialità, usciamo da noi stessi sentendo che l’altro ci appartiene, perché porta qualcosa di uguale a noi.

Papa Francesco offre al mondo, proprio in questi giorni, l’enciclica Fratelli tutti, indicando la fraternità come rimedio per sanare le ferite, a partire da quelle causate da un’economia malata. Non a caso questa enciclica viene pubblicata alla vigilia del tanto atteso evento dell’Economia di Francesco, in cui il papa ha convocato le nuove generazioni di economisti per ritrovare nell’esempio del rivoluzionario di Assisi le radici di un’ispirazione ancora attuale.

Rosalba Poli e Andrea Goller

Responsabili del Movimento dei Focolari in Italia

Fonte: Rivista Città Nuova n. 10/2020 pag. 55

 

image_pdfimage_print

1 commento

  1. Grazie sempre di tutto e uniti andiamo avanti, cercando di superare questo periodo assurdo e doloroso.
    Non sappiamo quali saranno i frutti, spero di vivere abbastanza per poterli vedere, altrimenti li vedrò
    da lassù.
    Un abbraccio virtuale

LASCIA UN COMMENTO