Appuntamento col futuro

947

Punti di vista n. 60

“Generare e mostrare nuovi orizzonti” è la meta impegnativa e sfidante, e per questo attuale, che papa Francesco indica per tutti gli spazi educativi. L’intera comunità umana (tutti noi) è chiamata a prendervi parte, per “coltivare” fino a maturità i nuovi germogli del genere umano.

In una deriva (= “catastrofe educativa”) che appare sempre più vicina, è il momento di prendere “decisioni fondanti”, come quelle contenute nella proposta del Patto educativo globale. La sottoscrizione di questo patto vedrà il suo momento ufficiale con i premi Nobel, i ministri dell’educazione, coloro che occupano ruoli chiave – quando la situazione lo permetterà –. Ma intanto non stiamo ad attendere.

I circa «10 milioni di bambini che potrebbero essere costretti a lasciare la scuola a causa della crisi economica generata dal coronavirus», e i «250 milioni di bambini in età scolare esclusi da ogni attività formativa» sono lì. Il momento della presa di posizione, netta e decisa, in favore di chi rischia di restare ai margini, è adesso, e dipende da ciascuno di noi.

Rosalba Poli e Andrea Goller

Responsabili del Movimento dei Focolari in Italia

Fonte: Rivista Città Nuova n. 11/2020 pag. 55

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO