Presentato documento “Ma io cosa posso fare?” – Verso l’Economia di Francesco

411

Il 17 Novembre 2020, alla vigilia di “Economy of Francesco”, è stato presentato ad Assisi il documento composto da ben 51 pagine “Ma io cosa posso fare?“, frutto di una ricca scrittura collettiva che mette in luce esperienze di cinque continenti su un’economia che abbia il ruolo nel riprogettare il modo in cui viviamo, produciamo, scambiamo e consumiamo – come individui, imprenditori, amministratori, o responsabili politici a qualunque livello.

“Questo documento, ha dichiarato p. Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di San Francesco, è frutto di un lavoro collettivo, che ha preso avvio il 21 febbraio scorso ad Assisi presso il Sacro Convento di San Francesco, con la partecipazione di lavoratori, studenti, ricercatori, sindaci e assessori, responsabili di governo, religiosi, economisti, dirigenti di istituzioni, organizzazioni e associazioni, imprenditori, banchieri e volontari.”

“Si è scelto di offrire agli Enti locali alcuni elementi di riflessione sulle iniziative che possono intraprendere per sviluppare l’Economia di Francesco sul proprio territorio”, si legge nella presentazione del documento. “Gli Enti locali possono giocare un ruolo determinante poiché, da un lato l’economia a livello macro-territoriale dipende dall’intera gamma di scelte e decisioni politiche fatte a livello locale e dall’altro, le città svolgono un ruolo fondamentale nel promuovere connessioni, creatività, innovazioni e servizi. Inoltre molte decisioni possono e devono essere prese nelle città dove si trovano a vivere le persone“.

Il percorso che ha portato alla stesura del documento è stato promosso e coordinato dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, dai Francescani del Sacro Convento di San Francesco d’Assisi, dalla Fondazione Finanza Etica (Banca Etica) e dalla Tavola della Pace in collaborazione con la Task Force dell’Onu per l’Economia Sociale e Solidale e l’International Labour Organization (ILO).

Scarica il documento “Ma io cosa posso fare?”

image_pdfimage_print

1 commento

  1. Iniziativa interessante per risolvere i vari problemi di poverta’…purtroppo a livello personale posso fare ben poco ma incoraggiate glu imprenditori si puo’

LASCIA UN COMMENTO