Le “incompiute”

361

Stamane mi opprimeva un pensiero: quante cose finirò per lasciare incompiute alla fine della vita, come quando a scuola avevo il terrore di consegnare un compito non finito!

Ciò che mi ha dato pace (forse ispirato da Dio) è stato ripassare con la mente certi capolavori incompiuti dell’arte universale, capaci però di trasmettere un messaggio forte di fede e di bellezza (pensavo alle ultime sculture di Michelangelo).

Sì, l’importante è che ogni attività che lascerò incompiuta sia perfetta in sé, ma di una perfezione data dall’amore

(Tratto da Il Vangelo del giorno, Città Nuova, anno VII, n. 1, gennaio-febbraio 2021)

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO