Dentro l’Italia, un mondo

212
Condividi

Giovani e ragazzi 2022: tante iniziative per vivere e crescere insieme

Un’estate … vivace! Si trovano vie sbarrate perché la pandemia ci rincorre ancora? Se ne cercano altre. Si smembrano schemi e incasellamenti? Perfetto: è tempo di nuove autenticità; è tempo di promuovere e  creare novità.

Giovani e ragazzi, infatti, non sono rimasti fermi in questi caldi mesi estivi 2022. Molte le iniziative a loro offerte, o meglio, da loro stessi ideate e sviluppate: ecco una piccola/grande, coraggiosa Italia!

‘Puoi scriverne qualcosa?’ Mi è stato chiesto qualche giorno fa. ‘Certo!’ Perciò mi sono arrivati contributi, immagini, racconti su cui lavorare. Che scoperta! L’elenco delle attività e degli eventi locali o internazionali, era incredibilmente vario e … lunghissimo: più di trenta iniziative nei luoghi più disparati da nord a sud della penisola di cui alcune progettate in modo contemporaneo o in parziale collegamento on line.

Ma ecco qualcosa in più: di che iniziative parliamo?

Weekend, settimane formative e piccoli ‘congressi’ per andare in profondità. Esperienze intense e costruttive ma comprensive di relax e gioco. Momenti specifici a seconda della fascia di età oppure dove i più grandi si sono messi alla prova come tutor dei più piccoli. Condivisioni tra giovani provenienti da varie esperienze di impegno come nel Movimento Gen o nel Movimento Diocesano o da nessun impegno particolarmente legato ad un’area. Esperienze di formazione con Eduxedu e Clartè.

‘Campus’ o ‘cantieri’ con attività le più varie ma tutte all’insegna del ‘DARE TO CARE’ e della responsabilità civile e sociale. Esperienze di collaborazione e conoscenza tra Movimenti e Associazioni come ad esempio ‘Nuovi Orizzonti’, ‘Libera’, ‘Via Lucis’, ‘Non Dalla Guerra’. Contatti internazionali e scoperta delle culture dentro e fuori del territorio di appartenenza. Attività socialmente utili e collaborazione con le comunità nelle località in cui si sono svolte le iniziative. Tra l’altro molto efficaci alcuni titoli dati agli eventi della fascia giovani: Che sapore ha la vita?, Tuffo GENiale, Io sono l’altro, E!State liberi!, Varco,

Sì, una varietà caleidoscopica ma, a guardar bene, vi si riconoscono perfettamente tanti tratti comuni.

Le relazioni, innanzitutto: vere, genuine, intense e soprattutto no borders.

Le presenze: quelle che possono stringere davvero le mani, dare davvero una pacca sulla spalla, guardare negli occhi, cercare l’altro, stare ‘accanto’, vicino, insieme.

L’immensità delle piccole cose: semplici e quotidiane. Grandi.

L’inventiva: guardare il mondo con il futuro nel cuore. Evitare modelli consunti.

La semplicità del vivere: stare insieme, fare insieme. E, soprattutto, conoscersi davvero e crescere insieme.

E … non finisce qui!

Scorrendo messaggi e ascoltando racconti mi sono appassionata a raccogliere le mille modalità applicative che hanno realizzato questa ‘ripresa’.

Che cosa ho trovato? Per esempio …

Serate per scoprire il cielo stellato e itinerari notturni, scoperta della natura attraverso i cinque sensi, cura dei vigneti, ripristino di sentieri e mille azioni ecologiche per mettere il creato al primo posto.

Attività e laboratori sulla pace e la legalità e interventi ‘spiccioli’ ma importanti come tinteggiare le strutture di un parco pubblico per vivere appieno la nostra umanità e la cittadinanza attiva.

La Messa? Sì, ma ‘itinerante’: con le azioni del cammino e dei gesti per viverne appieno il significato profondo

Non potevano mancare i murales per lasciare messaggi di speranza.

E poi laboratori creativi come scultura del legno, decoupage, teatro, body percussion, per attivare estro e inventiva.

Grande reciprocità, inclusione e prossimità con chi soffre come anziani o rifugiati. Intrecci con le persone del territorio o di altre culture e religioni per esercitarsi sul serio con la ‘Regola d’Oro’.

Comunione di ciò che si è e si vive. Ma anche di ciò che si possiede, pur essendo solo ragazzi, per sostenere coetanei che vivono in contesti difficili.

E, naturalmente, amicizia e fantasia a grandi manciate per scoprire che la vita è addirittura ‘colorata’.  Ma anche sviluppo della consapevolezza di ‘chi sono’ e ‘perché mi impegno’ per esempio con l’Ideale dell’unità o per la fraternità e la pace …

Ah, dimenticavo un ingrediente fondamentale e ‘trasversale’ a tutto: allegre ore giocose e tante, tante risate! .

Qualche voce colta … ‘live’:

  • Bellissima esperienza!! Tutto da rifare … almeno una volta!
  • Sono felice delle nuove amicizie fatte, di aver rafforzato quelle già esistenti e di aver riso moltissimo.
  • Sono riuscito a vivere questa esperienza al massimo grazie al fatto che non ho portato il telefono.
  • È stato bellissimo partecipare alla creazione del programma e fare da ‘assistente’ ai più piccoli.
  • Ci siamo divertiti sperimentando l’amore reciproco.
  • Abbiamo creato giornate fantastiche.
  • una boccata d’aria fresca una ricarica per ritornare nel quotidiano attraverso la scoperta del fare qualcosa per e con gli altri.
  • Questa intensa e entusiasmante settimana ha rappresentato per me un momento di crescita interiore.

Andreina Altoè

VEDI ALCUNI ARTICOLI DELLE SINGOLE ATTIVITA’:

https://www.focolaritalia.it/2022/09/05/io-sono-laltro-udine-summer-campus-2022/

https://www.focolaritalia.it/2022/09/05/che-sapore-ha-la-tua-vita/

https://www.focolaritalia.it/2022/07/29/aspettando-lamore-io-costruisco-lamore/

 

image_pdfimage_print
Condividi

1 commento

LASCIA UN COMMENTO