Benedetto XVI e la sua eredità

4197
Foto da https://commons.wikimedia.org
Condividi

Cordoglio da parte del Movimento dei Focolari Italia per la scomparsa di Papa Benedetto XVI. Riportiamo qui alcuni articoli apparsi su Città Nuova.

La notizia è appena arrivata: papa Benedetto ha raggiunto colui che ha sempre amato. Uomo di Dio e grande teologo, ha lasciato un segno indelebile nella storia della Chiesa.

Grandi papi hanno guidato la Chiesa cattolica in quest’ultimo periodo della sua lunga storia: grandi per statura spirituale e testimonianza di vita, per sapienza e cultura, per discernimento sociale e profezia. Nel solco del Vaticano II. Ciascuno col suo stile e la sua interpretazione della fede, del ministero petrino dell’unità e del suo ruolo nello sfidante contesto dell’oggi. Tra questi a pieno titolo Joseph Ratzinger, asceso alla cattedra di Pietro col nome di Benedetto XVI. Suo imperdibile contributo è stato richiamare con la sua autorevolezza di uomo di Dio e di grande teologo una decisiva verità: l’opera di rinnovamento messa in moto dal Vaticano II va promossa in presa diretta col nucleo vivo del Vangelo di Gesù e nell’alveo della Tradizione ecclesiale. Come ha puntualizzato nel magistrale discorso alla Curia romana del dicembre 2005 – primo anno del suo pontificato – quando dell’evento conciliare ha tracciato la risolutiva chiave d’interpretazione: “Riforma nella continuità”.

Leggi tutto l’articolo di Piero Coda:

https://www.cittanuova.it/benedetto-xvi-la-sua-eredita/?ms=002&se=004

Altri articoli:

Benedetto XVI: collaboratore della verità
https://www.cittanuova.it/benedetto-xvi-collaboratore-della-verita/?ms=002&se=004

Benedetto XVI pellegrino del dialogo con le religioni
https://www.cittanuova.it/benedetto-xvi-pellegrino-del-dialogo-le-religioni/?ms=002&se=004

 

image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO