La conoscenza di sé in Dio (Chiara Lubich nella scia della tradizione spirituale cristiana)

Condividi

“Conosci te stesso”: l’imperativo attribuito all’oracolo di Delfi diventa con Socrate lo scopo della filosofia e come tale, con alterne vicende, innerva la storia tutta del pensiero. Anche nella tradizione cristiana si tratta di realtà centrale, come si evince dall’accurato percorso tracciato in questo saggio e scandito in tre momenti: quello che da Origene, passando attraverso la testimonianza di alcuni dei Padri greci e latini, giunge fino a Bernardo di Chiaravalle nel Medioevo; quello che s’esprime, agli albori della modernità, nella mistica di Caterina da Siena e poi, soprattutto, nella mistica del Carmelo e della Compagnia di Gesù; quello infine che – in modo per l’oggi emblematico – presenta l’accento di novità apportato dal carisma dell’unità di Chiara Lubich nel mettere in luce anche la dimensione comunitaria della conoscenza in sé di Dio. Il rigore accademico si congiunge con l’esperienza di vita dell’Autore, in un libro che si accredita come un work-in-progress da leggere soffermandosi con attenzione su ciascuna delle sue pagine: per dar spazio a quanto lo Spirito di Dio via via suggerisce.

SCHEDA DEL LIBRO

image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO