L’azzardo non è un gioco

    571
    Condividi

    Giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 18,30, a Ispica, presso la sede della Società Operaia “G. Garibaldi”, sita in corso Garibaldi 11, si terrà l’incontro dal titolo “L’azzardo non è un gioco. Gioco d’azzardo patologico tra ricadute sociali e interessi malavitosi”, organizzato da Libera in collaborazione con Zymè fermenti culturali, Gruppo Archè, A cielo aperto, Circolo Legambiente Sikelion e Caritas di Modica.

    Saranno chiamati a intervenire il dottor Riccardo Chiavetta, Dirigente psichiatra del SERT di Modica – dipendenze patologiche ASP 7 Ragusa, che parlerà degli aspetti patologici e sociali della dipendenza dal gioco d’azzardo, e Andrea Turco, giornalista di Meridionews, nonché scrittore e autore, tra gli altri, del libro “Fate il loro gioco. La Sicilia dell’azzardo”, edito da Sicilia punto L, che racconta il gioco d’azzardo in tutti i suoi aspetti, dalla dipendenza agli interessi mafiosi, in particolare per quanto riguarda la Sicilia. Infine, la dottoressa Angela Maria Manenti, rappresentante del Movimento dei Focolari di Catania, parlerà di Slot mob, esperienza concreta promossa dai cittadini sul territorio nazionale, che premia con un gesto di consumo critico i bar che decidono di disfarsi delle slot machines.

    L’incontro fa parte del percorso “Ispica verso il 21 marzo”, a sua volta inserito nel percorso promosso da Libera, “Altro e altrove 100 passi verso il 21 marzo”, che prevede decine di incontri e iniziative in tutta la Sicilia, portate avanti da una vasta rete di scuole, associazioni, realtà sociali e che ha come punto d’arrivo la “XXV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafia”, organizzata da Libera e Avviso Pubblico, che si terrà a Palermo per l’appunto il 21 marzo 2020 e che corrisponde anche al venticinquesimo anniversario di Libera.

    Cento passi separavano la casa di Peppino Impastato da quella di Tano Badalamenti, boss mafioso di Cinisi, e centinaia sono i passi ancora da fare per combattere la mafia che s’inserisce ad ogni livello nella vita sociale, economica e politica delle nostre comunità, ma anche per immaginare e realizzare altri mondi possibili.

    Programma:

    – Introduzione: Vittorio Avveduto, referente provinciale di Libera

    – Dott. Riccardo Chiavetta, dirigente psichiatra SERT di Modica – Dipendenze patologiche ASP 7 RG: Dipendenze patologiche da Gioco d’azzardo

    – Andrea Turco, giornalista di Meridionews e scrittore: Dipendenza e monopoli mafiosi in Sicilia

    – Dottoressa Angela Maria Manenti, rappresentante del Movimento dei Focolari di Catania – Racconto dell’esperienza concreta Slot Mob, iniziativa per il consumo critico

    – Interventi dal pubblico

    Maggiori informazioni:

    Mappa non disponibile

    Data / Ora
    Date(s) - 27/02/2020
    18:30 - 20:00

    Categorie


    Condividi

    Nessun commento

    LASCIA UN COMMENTO