Creare rapporti

387

Punti di vista n. 46

Mentre il Paese è alle prese con un nuovo delicato avvio, dopo una partita a scacchi per la costituzione di un nuovo governo guardiamo con particolare speranza all’esperienza di un gruppo di giovani italiani che hanno condiviso una tappa del loro percorso di crescita umana e spirituale con alcuni coetanei di vari Paesi del Medio Oriente.

Gambe in spalla sono andati in Giordania, Paese che ospita oltre 715 mila rifugiati (a fronte dei 189 mila dell’Italia) posizionandosi, insieme al Libano, in vetta alla classifica del rapporto abitanti/rifugiati (Report Unhcr). Hanno messo da parte comodità, schemi, visioni predefinite. Aperti allo scambio e all’amicizia.

Ne sono tornati enormemente arricchiti, con un altro senso della condivisione dei beni, della giustizia sociale, della costruzione della pace. Ci insegnano che il segreto per crescere non è chiudersi, ma aprirsi. Non è solo risolvere i propri problemi a uno a uno, ma pensare a chi è più nel bisogno. Non è isolarsi, ma creare relazioni. È in questa prospettiva, dando priorità alla vita, alimentando le reti, che vorremmo vivere i prossimi mesi, sapendo che il bene del Paese crescerà in proporzione alla nostra generosità.

Rosalba Poli e Andrea Goller

Responsabili del Movimento dei Focolari in Italia

Fonte: Rivista Città Nuova n. 9/2019 pag. 49

image_pdfimage_print

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO