Dare per salvaguardare l’ambiente in rete. Anno scolastico 2022-23

604
Condividi

Risparmio energetico: cominciano i ragazzi!

“Il nostro mondo è in pericolo ed è paralizzato”, “il pianeta sta bruciando. Le persone stanno soffrendo, e i più vulnerabili soffrono di più”. “Mega-siccità in Cina, negli Stati Uniti e oltre. La carestia perseguita il Corno d’Africa. Un milione di specie è a rischio estinzione. Nessuna regione è intatta. E non abbiamo ancora visto niente”.

La realtà rischia di superare le catastrofi dei film apocalittici, se non facciamo subito qualcosa di serio insieme. Ha cercato di spiegarlo ai potenti della terra il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres lo scorso 20 settembre.

Se è vero che “la comunità internazionale non è pronta o disposta ad affrontare le grandi sfide drammatiche della nostra epoca”, tanti ragazze e ragazzi lo sono. Lo dimostra la recente mobilitazione generale di Fridays For Future, con proposte per una transizione ecologica che vada oltre le chiacchiere e il greenwashing.

E lo dimostrano iniziative con le quali i giovanissimi danno l’esempio per primi, come il progetto Dare Per Salvaguardare l’Ambiente in Rete (DPSAR), che in questo nuovo anno scolastico punta a consolidarsi ed espandersi ad altre scuole per aumentarne l’impatto educativo, dopo un 2021-22 di “rodaggio” dei gemellaggi internazionali.

8.000 ragazzi e ragazze di 39 istituti di 12 Paesi si sono impegnati sul fronte del risparmio energetico e della giustizia climatica. Troppo pochi per fare la differenza? No, se noi adulti cominciamo ad imitarli.

Intanto, anche quest’anno a scuola impareranno a risparmiare energia elettrica, acqua e gas, a riciclare e riutilizzare materiali “di scarto” e a ridurre gli sprechi alimentari. E soprattutto, comprenderanno che la somma di tanti gesti concreti innesca sinergie che contribuiscono a risanare lacerazioni ambientali e sociali. Ogni classe, infatti, gemellata con una estera, sceglierà e finanzierà un progetto di impatto socio-ambientale in un’area colpita dagli effetti dei cambiamenti climatici individuato insieme agli studenti locali in Repubblica Domenicana, Benin, Brasile, Burundi, Colombia, Haiti, India, Kenya, Madagascar, Pakistan o Sudafrica.

Diffondi il Progetto DPSAR fra insegnanti ed educatori, accompagnalo attraverso il sito web, facebook e instagram. Scopri come fare la tua parte, insieme a loro, per prenderti cura ogni giorno del creato e risparmiare risorse preziose per la vita di tutti. del creato e risparmiare risorse preziose per la vita di tutti.

Silvano Malini

Scarica le schede

  1. progetto per l’anno scolastico2022_23

2. Materiale Didattico Anno Sc

Vedi anche evento del 13 maggio 2022

Aula Magna di Sapienza Università di Roma, evento finale anno scolastico 2021-22. Ragazzi di un liceo si impegnano per la terra a nome dei 600 partecipanti e di tutti quelli collegati in teleconferenza.
image_pdfimage_print
Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO