Spezzare le catene del lavoro servile – 24 febbraio

    261
    Condividi

    La scelta possibile degli enti locali

    Mercoledì 24 febbraio 2021 dalle ore 18.30 sul canale youtube di Città Nuova

    https://www.youtube.com/cittanuovatv

    Incontro pubblico on line promosso da Città Nuova e dal comune di  Acquaviva delle Fonti

    Con la collaborazione di Avviso Pubblico ( Rete di Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie)

    L’amministrazione comunale di Acquaviva delle Fonti (Bari) ha introdotto, nel contratto di fornitura del servizio mensa dell’asilo comunale, l’impegno ad usare le «derrate alimentari fornite da aziende e fornitori aderenti alla rete del lavoro agricolo di qualità».

    Un primo passo per sostenere, con il sostegno della società civile responsabile, buone prassi di legalità e giustizia sociale.

    Interventi di

    Anna Lepore, Flai Cgil Bari

    Angelo Santoro, Cooperativa sociale Semi di vita

    Don Mimmo Giannuzzi, Caritas Diocesi Acquaviva-Altamura-Gravina.

    Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle fonti e coordinatore provinciale di Avviso pubblico

    Carlo Cefaloni, redattore di Città Nuova, e Toni Mira, caporedattore e inviato speciale di Avvenire, coautori, con Giuseppe Gatti e Jean Renè Bilongo, di “Spezzare le catene, un lavoro libero tra centri commerciali e caporalato” Città Nuova editrice

     

    Maggiori informazioni:

    Mappa non disponibile

    Data / Ora
    Date(s) - 24/02/2021
    0:00

    Categorie


    Condividi

    Nessun commento

    LASCIA UN COMMENTO